Un viaggio gastronomico tra le specialità culinarie Albanesi

La Cucina Albanese è ricca e varia, con una notevole somiglianza con la cucina Ottomana che ha influenzato molte delle cucine nei Balcani, in particolare quella della Turchia e della Grecia che sono probabilmente meglio conosciute rispetto alle altre. La Cucina Albanese ha molte somiglianze con queste, tuttavia essa varia dallo stile secco della cucina Turca e Greca perché molti dei suoi piatti sono stufati. La Cucina Albanese elimina le spezie forti del Medio Oriente, sostituendole con erbe mediterranee che rendono i sapori più delicati ed europei. Negli ultimi 20 anni migrazioni di massa verso l'Italia hanno portato gli Albanesi a contatto con la famosa cucina della sua vicina, e a loro volta hanno portato una nuova ondata di influenza della Cucina Italiana in Albania, sia nei ristoranti, sia nella cucina delle famiglie delle città principali.

Location: Albania
Durata: 10 days - 9 nights

Da € 915
Prenota Ora
1° Giorno: Tirana D,

Incontro all’aeroporto e trasferimento a Tirana dove faremo un tour guidato della città visitando le attrazioni principali, inclusi gli edifice colorati e il Museo di Storia Nazionale che offe una panoramica dettagliata della storia albanese, dalla preistoria ai giorni nostri. La cena di benvenuto, in linea con la migliore tradizione albanese, sarà fatta in un ristorante tipico della città che vi offrirà un primo assaggio delle delizie culinarie albanesi. La cucina dell’Albania centrale ha forti influenza Ottomane e include carne alla brace, verdure grigliate e salsa di yogurt. Pernottamento a Tirana.

2° Giorno: Tirana – Scutari B, L, D (2 ore di viaggio)

Dopo colazione partenza per Scutari, la città più importante dell’Albania del nord, posizionata su un bellissimo plateau di fronte al più grande lago dei Balcani che porta il suo nome, e con la Alpi Albanesi sullo sfondo. Visiteremo il castello di Rozafa che offre una spendida vista del territorio circostante. Raggiungeremo il lago di Scutari per il pranzo e assaggeremo la carpa cotta al forno con cipolle, aglio pomodori e aceto, nel tipico stile di Scutari. Per quelli che non amano la carpa ci sono numerose altre scelte, anche se vi assicuriamo che la carpa vi sorprenderà per il suo gusto delizioso. Dopo pranzo visiteremo Scutari, una città che ha forti influenze architettoniche italiane e austriache. Ci recheremo al Museo Fotografico di Marubi che conserva una selezione di fotografie risalenti alla metà del XIX secolo in poi; è come una macchina del tempo che vi porterà indietro nella storia ed è assolutamente da vedere per chiuque visiti Scutari. Anche se non raggiungeremo le Alpi Albanesi avremo comunque la possibilità di assaggiare la squisita cucina di quell’area, che si basa principalmente su carne bovina e peperoni per via dell’isolamento a cui la popolazione della zona è stata soggetta nel corso della storia. La cena sarà servita in un ristorante unico situato in un edificio vecchio di 250 anni. Per completare la serata nel migliore dei modi, il pernottamento sarà in un hotel tradizionale caratteristico.

durres amphitheater, albania
3° Giorno: Shkodra – Lezha – Kruja – Durres B, L, D (3 ore di viaggio)

Dopo colazione, partiamo per Kruja simbolo della resistenza albanese contro i Turchi, con a capo Scanderbeg, l’eroe nazionale albanese che guadagnò il titolo di “Protettore della Cristianità” per aver bloccato l’invasione Turca dell’Europa occidentale per venticinque anni. Visita al castello e al Museo di Scanderbeg, ricco Museo Etnografico. Dopo le visite potremo godere di un pranzo albanese tradizionale in un ristorante all’interno del castello con numerose specialità dell’area come: agnello con patate cotto in una pentola di terracotta e un dolce unico fatto con carne, uvetta e riso, chiamato Kabuni. Continuiamo poi per Durazzo per una cena speciale a base di pesce carpaccio e altre prelibatezze di mare. Pernottamento a Durazzo.

4° Giorno: Durres – Berat (UNESCO) (2 ore di viaggio)

Dopo colazione, guidiamo verso Berat, città patrimonio dell’Unesco per via della sua splendida architettura dove le case sembrano costruite le une sulle altre. Poco prima di arrivare, ci fermiamo alla cantina Cobo per degustare uno dei migliori vini albanesi con piccolo assaggi di specialità locali. A Berat visiteremo il castello all’interno delle cui mura vivono ancora numerose famiglie e le piccole chiese del XV secolo tra le quali spicca la bellissima chiesa di Santa Maria trasformata nel Museo Onufri, in onore di questo grande maestro di icone albanese del XVI secolo. Pranzo in un ristorante di Berat a conduzione familiare, collocato all’interno del castello, dove potremo assaggiare la cucina casalinga tradizionale. Cena tradizionale con le specialità di Berat al Mangalemi, un altro ristorante e hotel a conduzione familiare. Pernottamento in una casa tradizionale del quartiere vecchio trasformata in un piccolo hotel. Un’esperienza unica!

5° Giorno: Berat – Ardenica – Apollonia – Valona (3.5 ore di viaggio)

Dopo la colazione si parte per la città di Valona. Lungo la strada ci fermiamo nel Monastero di Ardenica, si suppone sia stato costruito nel Medioevo nel XV secolo come indica l’iscrizione sulla pietra posta all’entrata. Tuttavia la prima costruzione appartiene agli inizi del XVIII secolo. Oggi all’interno della chiesa possiamo ancora ammirare gli affreschi risalenti al 1743-1745 realizzati dai maestri Albanesi Konstandin e Athanos Zografi e Konstandin Shpataraku. Si dice che Scanderbeg si sia sposato proprio nella piccola cappella di Ardenica. Successivamente si prosegue per l’antica città del Apollonia, situata lungo la famosa Via Egnatia - una delle più importanti città dell’Antica Roma, tanto che durante la giovinezza l’imperatore Romano Ottaviano Augusto studiò qui. Assaggeremo un caratteristico pranzo della regione di Myzeqe con riso e pollo cotto al forno nel ristorante tradizionale del villaggio. Dopo il pranzo visita del sito e si continua poi per Valona per il pernottamento. Cena con specialità di pesce fresco in un ristorante locale.

6° Giorno: Vlora – Albanian Riviera – Butrint (UNESCO)– Saranda (4.5 ore di viaggio)

Dopo la prima colazione si parte per Saranda. Si prosegue sulla spettacolare riviera albanese ammirando in basso il Mar Ionio. Un panorama mozzafiato vi si presenterà a Llogara, il Parco Nazionale situato a più di 1000 m s.l.m. Qui ci fermeremo in un ristorante panoramico e assaggeremo il delizioso yogurt di pecora: una prelibatezza locale. Continuiamo verso Saranda, dove ci godremo un meraviglioso pranzo di mare: carpaccio di pesce e pesce fresco grigliato ci attendono a Ksamil in un ristorante a gestione familiare immediatamente sulla spiaggia di fronte alle acque turchesi del mare. Dopo pranzo, ci dirigiamo verso l’antica città di Butrinto, patrimonio dell’UNESCO e più importante scoperta archeologica in Albania. La leggenda associa la fondazione di questa città con i coloni troiani che fuggirono da Troia sotto la guida di Enea. In effetti, la città è stata colonizzata dai coloni greci ed è stata continuativamente abitata per secoli, formando strati archeologici di civiltà appartenute a varie epoche. Oltre alle splendide rovine antiche, ha il vantaggio aggiunto di essere situata su una bella penisola, ricca di flora e fauna. Dopo le visite si ritorna a Saranda e si fa il check-in in albergo. La cena sarà in un ristorante locale in riva al mare, dove ci godiamo una deliziosa cena di pesce, mentre l'aroma del mare accarezza le nostre narici. Pernottamento a Saranda.

7° Giorno: Saranda – Syri i Kalter (Occhio azzurro) – Argirocastro (Unesco) – Permet (3 ore di viaggio)

Dopo la colazione partiamo per Argirocastro città-museo patrimonio UNESCO. Lungo la strada ci fermeremo alla sorgente dell’Occhio Azzurro il cui nome è dovuto proprio alla sua forma di occhio con un bel blu turchese, situato tra vecchi alberi di acero. Partiamo poi per Argirokastro, città parte del patrimonio culturale dell’UNESCO costruita in pietra, e anche una delle città più importanti del sud dell’Albania per quanto riguarda le sue specialità culinarie. Visita al Castello medievale che viene usato come sede per il Festival Nazionale della musica e dei balli folk. All'interno si trova il Museo Nazionale delle Armi che espone armi utilizzate in Albania sin dai tempi antichi e materiale bellico della I e II Guerra Mondiale. Visita anche al Museo Etnografico, allestito nella casa dove nacque il dittatore albanese Enver Hoxha e che un tempo apparteneva alla famiglia Zekati, probabilmente la più bella e famosa casa di Argirocastro. Per il pranzo ci spostiamo in un villaggio vicino e mangeremo un pasto fatto in casa con una famiglia del posto. Dopo il pranzo procediamo verso Permet attraverso la spettacolare gola di Kelcyra sulle rive del fiume Vjosa. Permet è una regione ben nota dell’Albania per la sua deliziosa cucina tipica con alcune prelibatezze uniche come marmellata di pomodoro che potremo assaggiare in un ristorante tradizionale. Pernottamento a Permet

8° Giorno: Permet – Korca (4 ore di viaggio)

Dopo la colazione partenza per Korca una delle più importanti città del sud-est dell'Albania e una città la cui cucina è ben nota. Il sentiero ci porta attraverso paesaggi spettacolari con gole, montagne e valli fluviali che offrono un'esperienza davvero appagante. Pranzo nel ristorante di una famiglia tradizionale a Boboshtica, poco prima di raggiungere Korca. Dopo pranzo visitiamo il Museo delle Arti Medievali e la Moschea di Mirahori una delle più antiche del Paese. La cena sarà servita in una guest house a conduzione familiare dove assaggeremo il delizioso Lakror accompagnato da vino fatto in casa. Pernottamento a Voskopoja in un meraviglioso hotel boutique caratteristico.

9° Giorno: Korca - Pogradec –Tirana (3.5 ore di viaggio)

Dopo la prima colazione visiteremo alcune delle più antiche chiese dell’Albania a Voskopoja. Ci dirigiamo nuovamente a Korca e proseguiremo quindi per Pogradec posizionata sulle rive del lago di Ohrid. Visiteremo il parco Drilon dove il dittatore aveva la sua villa di pesca. Pranzo in ristorante di famiglia per gustare il pesce Corano raro pesce della famiglia della trota e del salmone che si trova solo in questo lago. Partenza per Elbasan, visita al castello dove faremo sosta per un rinfresco.A Tirana ci godremo una raffinata cena gourmet in uno dei migliori ristoranti delal città. Pernottamento a Tirana.

 
10° Giorno: Tirana - Airport

Dopo colazione liberi di esplorare fino all’ora di trasferimento in Aeroporto. Fine del nostro servizio.

Prezzi Alta Stagione dal 15.04 al 31.10
1) 970 Euro a persona in camera doppia o matrimonial per minimo 6 partecipanti
2) 1150 Euro a persona in camera doppia o matrimonial per minimo 4 partecipanti
3) 1550 Euro a persona in camera doppia o matrimonial per minimo 2 partecipanti
Supplemento singola = 180 Euro (La camera singola sarà di solito una doppia o matrimoniale a uso singola)
Prezzi Bassa Stagione dal 01.11 al 14.04
1) 915 Euro a persona in camera doppia o matrimonial per minimo 6 partecipanti
2) 1050 Euro a persona in camera doppia o matrimonial per minimo 4 partecipanti
3) 1450 Euro a persona in camera doppia o matrimonial per minimo 2 partecipanti
Supplemento singola = 150 Euro (La camera singola sarà di solito una doppia o matrimoniale a uso singola)
I Prezzi Includono:
  • Trasporto con auto di buone qualità con aria condizionata
  • Bottiglia d’acqua p/persona in macchina
  • Guida specializzata che parla Italiano per l'intero itinerario (autista e guida separati sono per gruppo di minimo 6 partecipanti)
  • Sistemazione in hotel 3* ,4* con colazione
  • Cene dal 1° al 9° giorno e pranzi dal 2° e 9° giorno in ristoranti selezionati accuratamente e locali che trasmettono la miscela culinaria della cucina Albanese.
  • Tutte le tasse
Non inclusi:
  • Biglietto aereo
  • Mance alla guida/autista
Tutte le tasse di ingresso ai siti di seguito elencati, pari a circa 25 € in totale:
  • Tirana: Museo Storico Nazionale
  • Scutari: Castello e Museo Marubi
  • Durazzo: Anfiteatro e Museo Archeologico
  • Berat: Fortezza e Museo Onufri
  • Kruja: Castello, Museo di Scanderbeg ed Etnografico
  • Apollonia e Ardenica
  • Sito Archeologico di Butrinto
  • Gjirokastra: Fortezza e Museo Etnografico (Casa natale di Enver Hoxha)
  • Korca: Museo delle arti medievali
I mesi più belli per fare questo viaggio sono:

marzo, aprile, maggio, giugno, settembre, ottobre, novembre.
Nota: Le date sopra indicate sono a scopo orientativo, per favorire la prenotazione di più persone negli stessi giorni; in questo modo potrete pagare un prezzo più conveniente. Tuttavia, il tour potrà essere fatto anche in altre date a seconda delle richieste dei clienti.

Leggi i commenti per questo viaggio o lascia la tua Recensione

We are now on our way back to the uk and I wanted to let you know what a wonderful time we had. The entire trip was excellent and the choice of restaurants was great and itinerary was well thought out. The country is beautiful and drive across the Albanian riviera was spectacular. We really liked Berati and room in the hotel in Gjirokaster was very good. Please pass on my thanks to Klodian as well. He is an excellent guide and a very safe driver. He was knowledgeable and funny in equal measures and we really enjoyed our conversations with him. His recommendations for food and wine were always spot on. He was always ready to help and he really made the trip great. Thanks for organizing everything. We do hope to visit Albania again.
Siddharth Mehta / UK

Itinerario tour in mappa Google


View Albanian Culinary Delights in a larger map

Instagram